Menu

Pubblica Amministrazione: ecco il bando per assumere 2.800 tecnici al Sud


Sulla Gazzetta Ufficiale del 6 Aprile 2021 è stato pubblicato il bando per il reclutamento a tempo determinato di 2.800 unità di personale di Area III - F1 o categorie equiparate nelle amministrazioni pubbliche con ruolo di coordinamento nazionale nell’ambito degli interventi previsti dalla politica di coesione dell’Unione europea e nazionale per i cicli di programmazione 2014-2020 e 2021-2027, nelle autorità di gestione, negli organismi intermedi e nei soggetti beneficiari delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. La domanda di partecipazione al concorso può essere presentata per ciascuno dei profili professionali oggetto del bando. L’invio della domanda deve avvenire unicamente per via telematica, attraverso il sistema pubblico di identità digitale (SPID), compilando il modulo elettronico sul sistema «Step-One 2019», previa registrazione del candidato. I vincitori saranno assunti a tempo determinato, per un periodo non superiore a 36 mesi, presso varie PA. La registrazione, la compilazione e l'invio on line della domanda devono essere completati entro il quindicesimo giorno, decorrente dal giorno successivo a quello di pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale del bando che potete leggere qui.

Leggi tutto...

Niente autorizzazione se non si paga la prestazione del progettista, proposta di legge di Zinzi: "Tuteliamo le professionalità e combattiamo l'evasione"


Il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha depositato in Segreteria Generale la proposta di legge “Norme per la tutela delle prestazioni professionali espletate per conto di committenti privati presso la Pubblica Amministrazione e per il contrasto dell’evasione fiscale”. La PdL si pone in difesa sia dei liberi professionisti che dei privati cittadini e delle imprese che presentano istanze alla Pubblica Amministrazione. Ha un duplice scopo: tutelare le prestazioni professionali e combattere l'evasione fiscale attraverso la previsione di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà a firma del professionista. La presenza di questa ulteriore documentazione, infatti, da un lato attesta l'avvenuto pagamento del progettista, dall'altro elimina le prestazioni professionali effettuate in nero. “Questa proposta – ha dichiarato Zinzi - intervene a regolamentare settori delicati come ad esempio quello dell'edilizia e dell'urbanistica che, senza adeguata tutela né a volte controlli efficaci, possono diventare vere e proprie giungle. Abbiamo dato concretezza alle richieste degli operatori del settore e, nel solco già tracciato da altre Regioni, speriamo di contribuire alla definizione di una maggiore tutela per i progettisti”. 

Leggi tutto...

NIENTE AUTORIZZAZIONE SE NON SI PAGA IL PROGETTISTA, PROPOSTA DI LEGGE DI ZINZI


Il 3 settembre 2018 il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha depositato in Segreteria Generale una proposta di legge avente ad oggetto: "Norme per la tutela delle prestazioni professionali espletate per conto di committenti privati presso la Pubblica Amministrazione, e per il contrasto dell’evasione fiscale". La PdL si pone in difesa sia dei liberi professionisti che dei privati cittadini e delle imprese che presentano istanze alla Pubblica Amministrazione. Ha un duplice scopo: tutelare le prestazioni professionali e combattere l'evasione fiscale attraverso la previsione di una dichiarazione sostitutiva di atto di notorietà a firma del professionista. La presenza di questa ulteriore documentazione, infatti, da un lato attesta l'avvenuto pagamento del progettista, dall'altro elimina le prestazioni professionali effettuate in nero. Essa prevede nello specifico che la presentazione dell'istanza alla pubblica Amministrazione debba essere corredata anche dalla lettera di affidamento dell’incarico sottoscritta dal Committente e che, al momento del rilascio dell’atto autorizzativo o anche solo della ricezione di istanze ad intervento diretto, il professionista dichiari preventivamente che le proprie prestazioni siano state economicamente soddisfatte, indicando in particolare gli estremi della fattura. La certificazione mancata dichiarazione costituirà motivo ostativo per il completamento dell’iter amministrativo. In allegato il testo della proposta di legge.

Leggi tutto...

LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA 19-02-2017


Questa settimana i giornali cartacei ed on line della nostra regione hanno ospitato il mio intervento in occasione del V congresso territoriale della Cisl Fp Caserta nel corso del quale mi sono soffermato sull'efficienza della pubblica amministrazione e sulle priorità di Terra di Lavoro. I giornali hanno poi raccontato della splendida iniziativa organizzata presso il Consiglio regionale della Campania la cui Aula ha ospitato i piccoli alunni dell'Istituto 'Calcara' di Marcianise che hanno presentato - ed approvato - una proposta di legge in materia di Alimentazione e corretti stili di vita. In ultimo, la rassegna di questa settimana comprende anche la mia riflessione sulla relazione del presidente della Corte dei Conti, Micheal Sciascia, letta in occasione dell'inaugurazione dell'Anno Giudiziario della Corte dei Conti. In allegato trovate la mia rassegna stampa completa. Buona lettura!

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

GIANPIERO ZINZI
Presidente III Commissione Speciale
Consiglio Regionale della Campania
NAPOLI - Centro Direzionale, Isola F/8 - 80143
Tel. 081/7783208 – 3974 – 3321
CASERTA - Corso Trieste 161 - 81100
email: zinzi.gia@consiglio.regione.campania.it
email: info@gianpierozinzi.it

face face face face face

Newsletter

Rimani aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Un po' di me

“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle”.
Questa frase – che ho letto tempo fa - mi è sempre rimasta impressa e racchiude il senso della mia attività politica e del mio quotidiano impegno in Regione Campania. Sento la responsabilità di rappresentare i cittadini campani che il 1 giugno 2015 mi hanno eletto Consigliere regionale. 

Read More