Menu

Misure a sostegno degli operatori dell'infanzia: la nota di Zinzi


Sostenere il comparto dell’infanzia con interventi mirati. E’ quanto chiede il consigliere regionale Gianpiero Zinzi attraverso una nota indirizzata al Presidente Vincenzo De Luca per tutelare un intero settore che va dalle Scuole dell’Infanzia paritarie e private agli Asili nido, dai Centri Educativi polifunzionali per minori alle Summer School fino ad arrivare alle Ludoteche ed ai Servizi integrativi. Per tutti questi la prospettata riapertura del 15 giugno, senza opportune garanzie, rischia di essere mera utopia: alti i costi sostenuti nel periodo di lockdown e quelli da sostenere ancora per fare fronte alle disposizioni previste per la ripresa delle attività. Tra le proposte avanzate nella missiva: la previsione di un contributo a fondo perduto per il pagamento dei canoni di locazione di qualsiasi categoria catastale fino al 40%; l’azzeramento della tassazione comunale e regionale, compreso il bollo auto per tutti i mezzi usati per il trasporto di bimbi e per le attrezzature destinate; l’estensione del bonus di 2mila euro anche alle aziende appartenenti al terzo settore non iscritte alle Camere di Commercio, e a quelle con un fatturato fino a 200mila euro; un contributo a bambino di 150 euro per le scuole dell’infanzia paritarie e di 200 euro per le scuole dell’infanzia private e gli asili nido regolarmente autorizzati, per ciascun mese di chiusura, sulla base degli iscritti a febbraio 2020. Altro tema da affrontare è quello della cassa integrazione in deroga che potrebbe essere sospesa il 15 giugno in vista dell’apertura dei centri estivi, ma comunque non previsti per la fascia d’età da 0 a 3 anni e per quella dai 3 ai 6 anni riservati invece ad un numero ridotto di bambini. In allegato la nota

Leggi tutto...

Coronavirus. Misure a sostegno per gli studenti universitari: ecco il bando


L’Adisurc ha pubblicato l’avviso pubblico per attribuzione di un bonus una tantum di 250 euro per il ristoro dei costi connessi all’acquisto di strumenti e/o servizi utili allo svolgimento della didattica a distanza attivata a fronte della mancata erogazione delle lezioni in presenza, a causa delle misure disposte per l'emergenza Coronavirus. Possono accedere unicamente gli studenti iscritti ad un Ateneo/Istituto AFAM della Regione Campania per l’anno accademico 2019/2020, in possesso di attestazione ISEE 2019 inferiore o uguale ad € 13.000,00; che siano iscritti all'università o altra istituzione di appartenenza da un numero di anni accademici inferiore o uguale alla durata normale del corso di studio, aumentata di uno (cioè trovarsi massimo al primo anno fuori corso); nel caso di iscrizione al secondo anno accademico che abbiano conseguito, entro la data del 10 agosto 2019, almeno 10 crediti formativi universitari; nel caso di iscrizione ad anni accademici successivi al secondo che abbiano conseguito almeno 25 crediti dal 10 agosto 2018 al 10 agosto 2019. Gli studenti iscritti al primo anno devono essere in possesso del solo requisito relativo all'Isee. La domanda va compilata esclusivamente online attraverso il sito web dell'Azienda, accedendo alla sezione Servizi online: qui. La scadenza è fissata alle ore 12:00 del giorno 17 luglio 2020. In allegato il bando. 

Leggi tutto...

Fase2. Parrucchieri, barbieri, centri estetici e tatuatori: le proposte di Zinzi a De Luca


La riapertura rapida di barbieri, parrucchieri, centri estetici e tatuatori, la previsione di un contributo a fondo perduto sull’affitto e regole certe per garantire la sicurezza di esercenti e clienti. Sono le proposte che il consigliere regionale Gianpiero Zinzi ha avanzato per la categoria attraverso una nota indirizzata al Presidente Vincenzo De Luca. Nella missiva si elencano una serie di suggerimenti per mitigare gli effetti economici della pandemia sul settore, come l’erogazione di un contributo a fondo perduto all’affitto per i tre mesi di chiusura delle attività, di almeno il 50%, con un massimale fino a 800 euro mensili. Ma anche protocolli di sicurezza che prevedano la misurazione della temperatura all’inizio del turno per clienti e operatori; l’anticipazione delle aperture e garanzia di orari flessibili, in una fascia oraria compresa tra le ore 8 e le 22, anche festivi; l’obbligo di guanti, mascherina, occhiali e visiera per gli operatori; la garanzia del servizio per un cliente alla volta e solo previo appuntamento; l’igienizzazione frequente di servizi e postazioni e cambio divisa ad ogni turno. In allegato la nota

Leggi tutto...
Sottoscrivi questo feed RSS

Contatti

GIANPIERO ZINZI
Presidente III Commissione Speciale
Consiglio Regionale della Campania
NAPOLI - Centro Direzionale, Isola F/8 - 80143
Tel. 081/7783208 – 3974 – 3321
CASERTA - Corso Trieste 161 - 81100
email: zinzi.gia@consiglio.regione.campania.it
email: info@gianpierozinzi.it

face face face face face

Newsletter

Rimani aggiornato
Privacy e Termini di Utilizzo

Un po' di me

“Ci sono sempre due scelte nella vita: accettare le condizioni in cui viviamo o assumersi la responsabilità di cambiarle”.
Questa frase – che ho letto tempo fa - mi è sempre rimasta impressa e racchiude il senso della mia attività politica e del mio quotidiano impegno in Regione Campania. Sento la responsabilità di rappresentare i cittadini campani che il 1 giugno 2015 mi hanno eletto Consigliere regionale. 

Read More